Bouquet, Piccioni, Bollitore, Camicia, Legno

Volete conservare il bouquet delle nozze? Lasciatelo al buio, in un vaso senz’acqua. Dopo quindici giorni, quando si sarà seccato, spruzzatelo con della lacca: rimarrà perfetto per tanto, tanto tempo.

Se i piccioni arrivano sul vostro balcone o sulle vostre finestre e imbrattano, potete tenerli lontani appendendo dei vecchi cd: la loro superficie riflette la luce e i volatili fuggono.

Se nel vostro bollitore c'’è del calcare, portate ad ebollizione dell’acqua in cui avrete messo delle scorze di limone tritate. Aggiungete, poi,, mezzo bicchiere di aceto e lasciate agire per almeno un’'ora. Il calcare si dissolverà.

Per rafforzare i cuscinetti delle zampe del vostro cane, strofinate su di essi delle bustine di tè dopo averle strizzate bene.

Per rimediare ad uno strappo in un maglione se siete fuori casa e non potete cambiarvi, mettete sul rovescio dello strappo un pezzetto di cerotto, facendovi aderire perfettamente i margini dello strappo.

Stirare è un’operazione molto noiosa, soprattutto se da stirare sono i colli e i polsini delle camicie: in questo caso potete usare la piastra per capelli. In pochi attimi saranno perfetti.

Ogni legno richiede il suo rimedio antigraffio: per il mogano biondo, ci vuole della cera solida in tinta con il legno; per il mogano rosso, bisogna usare soltanto olio paglierino riscaldato e steso con un batuffolo di cotone, seguendo le venature; per l’ebano, scegliete del lucido da scarpe di colore nero. per il tek, occorre l'’olio di lino misto a trementina.