Uva, Insalata, Acciaio, Cioccolato, Spago, Mani, Lana

Se volete conservare l'’uva per poterla gustare anche quando non sarà più di stagione, immergetene gli acini ben puliti nell'’albume, poi nello zucchero e metteteli in freezer senza sovrapporli. Una volta induriti, chiudeteli in un sacchetto di plastica. Potrete usarli per decorare torte alla frutta.

Se l'’insalata è appassita, mettetela a bagno nell’acqua fredda e aggiungete due cucchiani di zucchero: tornerà croccante e fresca.

Se volete che la vostra cappa in acciaio inox diventi bella lucida, strofinatela con mezzo limone, poi sfregate con un panno morbido. Se la cappa è in plastica, usate una spugnetta imbevuta di acqua con ammoniaca o aceto.

Cioccolato e cacao non amano la luce: conservateli in scatole di metallo a chiusura ermetica.

Per evitare che lo spago si ingarbugli, mettetelo in un barattolo con il coperchio di plastica: praticateci un foro e fate uscire da lì un capo, che terrete fermo con un pezzo di scotch.

Se vi siete sporcate le mani con un pennarello, per eliminarlo usate un po’ di latte detergente, lo stesso che si usa per la pulizia del viso.

Per prevenire l'’infeltrimento delle coperte di lana, immergetele, dopo averle lavate, in acqua e aceto. Diventeranno morbide.