Per mantenere pulita la nostra casa non basta pulire tutte le superfici da sporco e polvere. In una casa spesso si sentono cattivi odori provenienti da alcuni elettrodomestici, come la lavatrice.

Ecco delle soluzione per eliminare i cattivi odori dalla lavatrice.

  • Fare un lavaggio breve con aceto

Se la lavatrice emana cattivi odori da poco tempo possiamo limitarci ad avviare un lavaggio breve. Prima di premere il tasto "avvio", versiamo un po' di aceto direttamente nel cestello della lavatrice oppure nel dispenser dei detersivi. Si tratta di una pulizia della lavatrice rapida, in assenza di muffa ed incrostazioni.

  • Pulire i componenti della lavatrice con il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio, abbinato al potere dell'aceto o del succo di limone, diventa un potente anticalcare e sgrassatore naturale. Usiamo quindi questa miscela, densa, per pulire manualmente i singoli componenti della lavatrice. Iniziamo dalle parti della lavatrice che richiedono maggiore attenzione.

  • Tenere pulito il dispenser dei detersivi

Il dispenser dei detersivi è il luogo in cui si formano incrostazioni e si sprigionano i cattivi odori. Per questo motivo è importantissimo mantenere puliti i dispenser. I benefici di questo tipo di manutenzione sono due: l'assenza di cattivi odori ed un risparmio economico. Infatti eviteremo che incrostazioni di detersivi, soprattutto in polvere, occludano parti della lavatrice. In questi casi infatti non resta che chiamare un tecnico e sostituire dei componenti della lavatrice.

  • Avviare un lavaggio a vuoto almeno una volta al mese

Per evitare la formazione di cattivi odore e prolungare la vita della lavatrice, si consiglia di fare un lavaggio a vuoto almeno una volta al mese. Chi usa la lavatrice più frequentemente può fare questa operazione anche due volte al mese. Ricordiamoci di introdurre nella lavatrice sempre dell'aceto per neutralizzare gli odori.

  • Usare prodotti specifici per la pulizia della lavatrice

In mancanza di una buona manutenzione, con il passare del tempo, è inevitabile la formazione di cattivi odori. In questi casi non bastano i rimedi naturali per combattere i cattivi odori. Bisogna quindi utilizzare prodotti specifici distribuiti in commercio. Questi hanno un alto potere per annientare i cattivi odori e riportare la lavatrice alle condizioni di fabbrica.

  • Svolgere una regolare manutenzione dell'elettrodomestico

La manutenzione di qualsiasi elettrodomestico è di grande importanza. Diventa vitale per elettrodomestici come la lavatrice, in cui laviamo i nostri capi. Se la lavatrice sprigiona cattivi odori, anche i nostri vestiti li assorbiranno. Per questo motivo occupiamoci periodicamente della pulizia della lavatrice nella sua totalità, componente per componente.

  • Eliminare i residui di sporco dall'oblò

Proprio per evitare muffa e cattivi odori si tende a tenere leggermente aperto l'oblò della lavatrice. Però questo non è sufficiente. Oltre all'aria per asciugare eventuali residui d'acqua, bisogna passare un panno sulle guarnizioni di chiusura della lavatrice. È proprio lì che si annida la sporcizia che a contatto con l'acqua causa cattivi odori.

  • Utilizzare l'aceto al posto dell'ammorbidente

L'aceto ha un odore forte, per questo motivo questo modo per eliminare i cattivi odori può sembrare strano. In realtà, usato durante il lavaggio, riesce a contrastare i cattivi odori e ad ammorbidire i capi. Si consiglia quindi di sostituire l'aceto al tradizionale ammorbidente.