Il legno è un materiale che regala immediatamente un’aria calda e accogliente alla propria abitazione. Perché rimanga bello e lucente, è importante pulirlo nella maniera adeguata.

 In questo articolo @soluzionidicasa, ci spiega come pulire il legno con metodi naturali.

Dovete procurarvi semplicemente dell’aceto e dell’olio di oliva. Se volete profumare la soluzione, al posto dell’aceto bianco utilizzate quello di mele.

  • In una bacinella, versate 1/4 di tazza di aceto bianco o di mele e 3/4 di tazza di olio. Miscelate i due ingredienti con un cucchiaio. Se il legno è molto delicato o sono presenti molte screpolature, aggiungete anche ¼ di tazza di acqua .
  • Prendete un panno pulito e privo di lanugine. Immergetelo nella soluzione, strizzandolo per bene. Passatelo con delicatezza sulla superficie da pulire, con movimenti circolari. Ricordatevi di seguire le venature del legno, per una pulizia e una lucidatura a regola d’arte.

L’aceto e l’olio sono due prodotti naturali e biologici, quindi potete tranquillamente utilizzarli ogni volta che ne abbiate la necessità, senza il rischio di rovinare il legno. Per un potere maggiormente lucidante, aumentate la quantità di olio e diminuite quella di aceto.

E’ tuttavia possibile intervenire eliminando graffi e piccoli danni con operazioni di bricolage e utilizzando prodotti naturali spesso già presenti nelle nostre case: olio d’oliva, lucido da scarpe, balsamo per labbra o comuni colori a cera.

  • I piccoli graffi superficiali possono essere rimediati con un comune stick di burro cacao, passandolo delicatamente sulla zona interessata.
  • I pastelli a cera invece, se sciolti a bagnomaria in acqua calda (o su di un cucchiaio riscaldato), rimpastati ed applicati sul graffio, ricreano perfettamente il colore del legno, minimizzando così il danno.
  • In caso di essenze scure, come il teck, l’ebano, il noce o il mogano, potrete utilizzare un panno imbevuto di olio d’oliva o, in alternativa, il lucido da scarpe che rappresenta la soluzione ideale per le superfici in legno molto scure.
  • Il mogano rosso, invece, può essere trattato con della comune tintura di iodio, strofinata direttamente e delicatamente sul graffio.
  • Infine, per mobili e parquet in legno che abbiano una finitura in gomma-lacca, potete eliminare i graffi applicando l’olio paglierino, acquistabile nei negozi di bricolage, con un batuffolo di ovatta. L’azione dell’olio scurirà la parte viva del graffio rendendola fin da subito meno evidente.