Impariamo a riciclare…

  • Per permettere una corretta raccolta di alluminio bisogna sciacquare la vaschetta prima di gettarle. Non vengono riciclati i contenitori etichettati e quelli che hanno contenuto acidi, insetticidi, colle, smalti e solventi.
  • Per facilitare la raccolta del vetro, togliamo il tappo dalle bottiglie e sciacquiamole prima di buttarle via. Nei contenitori per la raccolta del vetro, non dobbiamo mettere le lampadine, neon, porcellane, specchi, schermi di computer, boccette di profumo, cristalli al plasma e pirex, in quanto sono tutti oggetti non riciclabili e che inquinano.
  • Non tutta la carta è riciclabile. Nel cassonetto mettiamo riviste, giornali, quaderni usati, opuscoli, scatole di pasta, detersivo, cartoncini e cartoni, questi ultimi il più possibile puliti e asciutti.
  • Gettare la plastica è come dire gettare petrolio raffinato. Impariamo quindi ad eliminare i materiali di plastica mettendoli negli appositi contenitori gialli. I vari “tipi” di plastica verranno in seguito distinti tra loro e indirizzati al giusto riciclo.
  • Il Tetra Pack ovvero i contenitori di latte, succhi di frutta e altre bevande vanno buttati nei contenitori della carta.

Zuppe dietetiche…

  • Evitate zuppe e minestroni troppo ricchi se dovete dimagrire o se fate una vita piuttosto sedentaria.
  • Quando preparate una zuppa di sola verdura potete aggiungere un po’ di pasta o riso (massimo 30 gr. a testa). Se invece avete messo già dei legumi, non serve aggiungere altro.
  • E’ bene ricordare che un primo piatto liquido favorisce il rilassamento muscolare e prepara lo stomaco a fare meglio il suo lavoro.
  • Zuppe e minestroni sono ideali per la cena: spengono la fame, riempiono senza appesantire e forniscono un apporto calorico minimo. Evitate di salarli eccessivamente e di gustarli con i crostini.

Casa profumata…

  • Per avere un salotto sempre profumato è sufficiente mettere qualche goccia di olio essenziale, della fragranza preferita, sulle tende o sui braccioli del divano.
  • Nel bagno è perfetto un piccolo contenitore in ceramica pieno di petali di rosa e intriso di olio di mandorle.
  • Nell’armadio mettete dei batuffoli di ovatta imbevuti di lavanda o citronella, oppure pacchetti con fiori secchi profumati: rosa, camomilla, lavanda, rosmarino, chiodi di garofano, scorze d’arancia.