A cura di Vincenzo Marasco

Non è affatto un buon giorno per il versante occidentale del Parco Nazionale del Vesuvio. Nonostante gli sforzi e le segnalazioni dei volontari che da tempo sono attivi per la salvaguardia del territorio, c'è chi continua a sversare rifiuti in modo indisturbato "grazie" al silenzio delle Istituzioni, più volte allertate in particolare per l'area di località Montagnelle, al confine tra Torre del Greco e Trecase.

È uno scempio senza fine, un assassinio vero e proprio dell'ecosistema e della salute pubblica. E quello che potete "ammirare" con il collage fotografico che pubblichiamo in calce all'articolo, lo testimonia drammaticamente.

Come mostrato dall'attivista Vincenzo Capasso (foto in alto del collage), i cumuli di rifiuti - composti anche da scarti di materiale tessile - giacevano ieri (28 maggio) indisturbati in attesa del loro "smaltimento". "Pulizia" avvenuta in modo rapidissimo e prevedile, come ci dimostra la seconda immagine dell'Osservatore Civico Massimo Ginelli, scattata questa mattina (29 maggio).

Tutti sono colpevoli di quanto accade, cittadini silenti e conniventi e istituzioni locali che, nonostante sappiano, non intervengono.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook