A cura di Mario Cardone

A quasi duemila anni di distanza dall'eruzione del 79 d. C., Pompei continua a regalare tesori.

Emergono edifici con tre grandi balconi in una zona della Regio V ora interessata dagli scavi. Su uno dei balconi anche le anfore del vino rovesciate, probabilmente messe ad asciugare al sole.

Questo tipo di ritrovamento è una novità per questa zona di Pompei. I balconi verranno restaurati e inseriti in un percorso tutto nuovo che collegherà la via di Nola con il vicolo delle Nozze d'Argento.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook