A cura di Mario Cardone

E’ arrivato in conferenza di servizi il progetto EAV da 68 milioni di euro, destinato a cambiare l'assetto del centro storico di Pompei intorno alla linea ferroviaria della Circumvesuviana Pompei-Santuario. Saranno messi in cantiere una serie di opere pubbliche destinate al miglioramento della viabilità mediante la realizzazione di nuovi assi di collegamento e centri di aggregazione che avranno la caratteristica dell’autonomia, capaci di adattarsi alle esigenze di sviluppo del territorio. L’impatto urbanistico prevede l’eliminazione di quattro passaggi a livello (via Nolana, via Fucci, via Crapolla I e II) contemplando un nuovo sistema di viabilità con la realizzazione di strade di nuova costruzione e la riqualificazione di quelle esistenti.

Sono previsti il prolungamento di via Nolana e la costruzione di un nuovo asse viario a nord che si collega alla nuova viabilità in contrada Tre Ponti con adiacente pista ciclabile. Il nuovo asse viario che sarà realizzato a nord della linea ferroviaria, dovrebbe costituire il superamento delle criticità degli attuali passaggi a livello mediante sottopassi posti in continuità della viabilità attuale, prevedendo anche un’area di parcheggio per gli autobus turistici in prossimità della nuova viabilità tra via Fucci a via Tre Ponti. Al fine di eliminare il passaggio a livello posto sulla via Nolana, si è previsto di realizzare una nuova strada a monte della linea ferroviaria che si inserisce su via Nolana a monte del passaggio a livello. Essa prevede uno spazio aperto ad una quota sotterranea di 4 metri, denominata “piazza ipogea”, perché funzionale all’ambiente urbano e dotata di una rampa pedonale con pendenza dell’8%, oltre che di gradinata ed ascensore. L’abolizione del passaggio a livello di via Nolana e la demolizione di un preesistente fabbricato consentiranno di riconfigurare la strada attigua ed il sagrato della Parrocchia del SS Salvatore dotata della rampa di risalita dal sottopasso con ascensore.

«Un progetto per cambiare il volto della città». E’ stato confermato nell’aula consiliare di Palazzo De Fusco dai dirigenti dell’EAV, e dalla delegazione politica ed amministrativa del Comune di Pompei guidata dal sindaco Pietro Amitrano, che hanno apprezzato il progetto di nuova accessibilità al territorio insieme al decongestionamento del centro cittadino con la creazione, appunto, di una maxi isola pedonale, la soppressione dei passaggi a livello e l’ammodernamento tecnologico della rete ferroviaria. «Sono soddisfatto - ha dichiarato il sindaco Amitrano -, per noi si tratta di una vittoria importante che conclude un lavoro durato mesi e che aveva subito troppi stop negli anni passati».

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook