A cura di Mario Cardone

Il nucleo operativo dei carabinieri di Pompei, nel corso di un servizio giornaliero di controllo su legalità e sicurezza nel territorio Vesuviano, ha notato, verso le ore 13 della giornata di ieri, un palo Telecom pericolante che traballava a causa del vento in via Nolana (quasi all’altezza del cimitero). Una presidio telefonico che avrebbe potuto causare un grave incidente aa causa del forte vento di questi ultimi giorni, abbattendosi improvvisamente su qualche autoveicolo in transito o addosso a persone dirette al cimitero.

E’ per questo motivo che i militari dell'Arma hanno fatto scattare l’intervento di messa in sicurezza dell'area, allertando il Corpo dei vigili del fuoco per rimuovere il motivo del pericolo mentre, da parte loro, i carabinieri hanno provveduto a deviare opportunamente il traffico per evitare pericolosi incidenti.

Ieri era domenica. Notoriamente i vigili urbani non prestano servizio nei fine settimana a causa dell’insufficienza dell’apposito fondo di indennità di turno per motivi non ancora chiariti (è in corso un’interrogazione parlamentare). Ne deriva che è toccato (nel caso specifico) ai carabinieri sopperire all’assenza della Polizia Municipale ai fini della tutela della sicurezza stradale. Resta da segnalare il caso di pali Telecom instabili e pericolosi, fissati sul territorio di Pompei, che dovrebbero essere sottoposti al controllo dell’azienda. Abbiamo difatti segnalato da un mese il pericolo rappresentato da un palo in via Aldo Moro (area mercatale) per il quale non è stato registrato ancora il necessario intervento di messa in sicurezza.