A cura di Mario Cardone

I servizi sociali del Comune di Pompei stanno contattando in questi giorni i familiari degli ospiti della Casa di Riposo “Carmine Borrelli” per il loro trasferimento provvisorio in altre strutture ricettive.

Iniziativa che è collegata ai lavori pubblici previsti nel progetto redatto dall’Ente Autonomo Volturno per l’eliminazione di 4 passaggi a livello e la creazione di una variante urbanistica nella quale è prevista anche l’abbattimento della cappella dell'ospizio e la sua ricostruzione sul lato opposto della struttura per anziani.

Naturalmente durante i lavori, per motivi di sicurezza, gli anziani ospitati nella Casa di Riposo comunale dovranno essere alloggiati altrove.

Resta una sola eccezione che sta rimbalzando dai commenti preoccupati della chat del comitato “no sottopassi”, che ha contrastato il progetto per motivi di sicurezza, ed ha raccolto per questo motivo 2.500 firme ed in questi giorni deve incontrare l’Amministrazione comunale ed altri interlocutori istituzionali e privati per cercare una soluzione al problema traffico (creato dai passaggi a livello) nel rispetto dei canoni di sicurezza e sostenibilità ambientale.

Sarebbe opportuno, a questo punto, per il Comune di Pompei, al fine di non creare inutili tensioni, fermare la fase operativa del progetto EAV fino alla definizione di quello definitivo che, evidentemente, sarà pronto dopo il tavolo di confronto previsto nei prossimi giorni.