A cura di Mario Cardone

Eccezionale esposizione presso il Laboratorio di Ricerche Applicate del Parco Archeologico di Pompei della collezione di reperti organici. Venerdì 27 settembre, dalle ore 10.00 alle 16.00, in occasione della 14a edizione della Notte europea dei Ricercatori, il personale del Laboratorio di Ricerche Applicate sarà a disposizione del pubblico per raccontare le attività scientifiche in corso a Pompei.

L’obiettivo è di creare occasioni d’incontro informali e stimolanti tra ricercatori e cittadini a vantaggio della diffusione della cultura scientifica. Nell’occasione è prevista una visita guidata. La manifestazione punta ad incoraggiare la partecipazione dei cittadini nella ricerca scientifica. Il Laboratorio di Ricerche Applicate del Parco Archeologico di Pompei è il crocevia delle ricerche scientifiche interdisciplinari sui reperti organici e non organici di natura archeologica al fine della conservazione e della conoscenza del patrimonio archeologico di Pompei perché gli di prevenzione e manutenzione sulle strutture antiche, partono sempre dall’analisi dello stato di conservazione dei beni e della loro custodia al fine di diagnosticare le cause del degrado. 

In tale ottica il Laboratorio ha, in tale ottica ha il duplice fine di indirizzare la ricerca sui reperti archeologici al fine della ricostruzione dell’ambiente vesuviano anteriori al 79 d.C. e di coordinare le attività scientifiche degli enti di ricerca italiani e stranieri che operano su Pompei. Rappresenta nei fatti il luogo di confronto con la comunità scientifica per tutto quanto riguarda l’Antichità dei siti vesuviani da salvaguardare, comprendere e valorizzare. ​