A cura di Mario Cardone

Quasi sempre è la pioggia, con le caditoie delle fogne che non sono mai pulite, la causa degli allagamenti a Pompei. Quando non è la pioggia è il fiume Sarno. Negli altri casi è la tubatura idrica, di costruzione borbonica, a scoppiare.

In conclusione, Pompei (che non ha il mare diversamente dalla convinzione di Salvini) ha quasi gli stessi problemi di Venezia.

Anche la città archeologica ha problemi quando piove molto ma tutto sommato se la cava meglio di quella moderna.

Stamattina un tubo di grossa portata è scoppiato facendo collassare il manto stradale Ina via Nolana. Conclusione, un camion della spazzatura che attraversava quella strada è rimasto incagliato nella voragine che si è formata all’inizio della stessa. Questa situazione, e l’allagamento della strada, hanno causato il blocco del traffico. Sul posto sono arrivate forze di Polizia. La situazione si è parzialmente risolta dopo qualche ora, quando è stato fermato il grosso flusso d’acqua che si è riversato in strada.

Dal Comune hanno fatto sapere che la conduttura idrica sarà riparata entro questa giornata, se non nascono complicazioni, successivamente dovrà essere riparato il manto stradale. Sui social sono girati i filmati dell’allagamento di via Nolana. Una scritta ironica di presentazione del filmato diceva più o meno “prove tecniche in previsione della costruzione dei sottopassi”.