A cura di Mario Cardone

 E’ fissata per domani la riunione della delegazione trattante per definire i termini del salario accessorio del comune di Pomepi. Soprattutto i dipendenti della Polizia Municipale devono avere assicurazioni formali che in bilancio ci sono fondi sufficienti per coprire gli oneri di turnazione relativi ore serali, ai fine settimana e festivi del comando di via Schettino.

Tra i sindacati aziendali del Comune qualcuno minaccia di fermare il turno di servizio dei vigili urbani se la controparte aziendale formata da politici e dirigenti pompeiani dovesse assentarsi ancora una volta dopo precedenti rinvii. Evidentemente è ancora da definire il quadro completo delle risorse da riservare ai dipendenti comunali in termini di straordinari ed indennità locali. L’argomento è evidentemente pressante anche in termini di efficienza del servizio, considerato che tutti i settori in cui è ripartito il Comune sono in deficienza di organico e il loro ripianamento completo è lontano da venire.  

In ogni caso con la sua dichiarazione il vice sindaco Carmine Massaro getta acqua sul fuoco: “Non c’è motivo per rimandare la delegazione trattante, ci siamo tutti autoconvocati – ha chiarito -. Per quanto riguarda i fondi per i vigili urbani gli accantonamenti sono stati ricostruiti a partire dal 2016. Con le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil abbiamo instaurato rapporti di collaborazione reciproca – ha spiegato –, a livello locale c’è sempre qualcuno che inventa critiche dell’ultimo momento