A cura di Mario Cardone

Procedono a rilento, ma vanno avanti anche durante l’attuale gestione amministrativa del Commissario Prefettizio, le pratiche burocratiche che interessano gli Enti del Comune di Pompei e di Regione Campania per il trasferimento presso la sede del Comune dell’organico residuo dell’Azienda del Turismo di Pompei (in carico alla Regione Campania) dopo il pensionamento di parecchi dipendenti.

L’ufficio informazioni per turisti dovrebbe lasciare i locali al piano terra di via Sacra del palazzo di proprietà del Santuario di Pompei che occupa la Casa del pellegrino, per trasferirsi negli uffici Urp del Municipio che si trova sull’altro lato di via Sacra.

Nella sostanza, si tratta di due traslochi: il primo riguardante la Polizia che trasferirebbe un suo ufficio al piano terra mentre l’Azienda del Turismo sposterebbe il personale dell’Ufficio informazione presso i locali Urp del Municipio di Pompei. Si realizzerebbe, in questo modo, la sistemazione di due servizi per i cittadini: quello della Polizia di via Sacra che potrebbe ricevere l’utenza al piano terra, riservando gli uffici dei piani superiori dello stesso stabile (dove manca l’ascensore) alle pratiche interne. Nello stesso tempo nel Municipio di Pompei potrebbe essere creato un ufficio informazioni operante al servizio dei turisti. Se ne parla da anni ma la burocrazia al solito ferma gli entusiasmi di qualsiasi iniziativa che punta al cambiamento.