A cura di Mario Cardone

E’ doveroso sottolineare il valore del contributo spontaneo che stanno dando in questo periodo i 130 volontari del comitato della Croce Rossa di Pompei nella tutela della salute dei pompeiani, considerato che seguono in questo periodo, contrassegnato dalla pandemia del cirinavirus, la sicurezza della salute della popolazione di Pompei e diversi comuni dell’area vesuviana.

Va in primis sottolineato che, al momento, rappresenta l’unica associazione di volontariato che collabora con il COC (Centro Operativo Comunale per l'emergenza) con propri mezzi e senza essere dotata di una sede (quella assegnata dal Comune nel Casale Piscitelli è stata abbandonata per totale impraticabilità).

Ogni giorno sono presenti presso la sede del COC (raggiungibile tramite il numero verde nazionale 800.065510) dai sei agli otto operatori che vengono dotati dal Comune di mascherine chirurgiche e guanti di gomma.

Provvedono a fare la spesa e l’acquisto di medicinali a famiglie di persone anziane e disabili. Si interessano, inoltre, di procurare le medicine ai malati oncologici.

Sarebbe opportuno migliorare i presidi di sicurezza di tutti gli operatori del comitato della Croce Rossa di Pompei contro il Covid-19, dotare il comitato di un fondo anticipo per le spese e trovare una sede idonea, munita di aree parcheggio per i mezzi di servizio del comitato di Pompei, diretto dalla signora Rita Vangone.    

I numeri di riferimento per la postazione di Pompei sono: 081 8576297 - 081 8576304