A cura di Mario Cardone

Arriva a Pompei la solidarietà della città archeologica cinese  gemellata a Pompei. Parliamo della città famosa per i suoi guerrieri di terracotta, Xi'an, che ancora una volta ha voluto mostrare la propria vicinanza al città di Pompei, con cui si è stretta in gemellaggio nel 2007, dopo la proposta avanzata in merito dal presidente esecutivo dell'Associazione per gli Scambi Italia-Cina.

Nel 2005 e nel 2007 una delegazione pompeiana raggiunse Xi'an dove fu firmato un "Accordo per lo sviluppo di relazioni di scambi amichevoli e di cooperazione fra le città di Xi'an e Pompei". Le due città si accordarono su svariate forme di scambi e cooperazione  economica, culturale, tecnico-scientifica, educativa, sanitarie e dello sport.

Nell'ottobre 2007 una delegazione comunale di Xi'an visitò Pompei. In quell’occasione le due città firmarono ufficialmente l'accordo di gemellaggio. Xi’an sulla base di quel trattato d’amicizia  ha inviato a Pompei un carico di 10 mila mascherine, kit di protezione personale e disinfettanti. La direzione del COC di Pompei ha fatto sapere che i dispositivi di sicurezza saranno distribuiti ai Vigili Urbani, alle altre Forze dell’Ordine, alla Chiesa di Pompei, alla Caritas e alla Casa di Riposo per Anziani.

Nel frattempo, alcuni imprenditori privati che operano nel campo della moda si sono messi a produrre mascherine, donate successivamente all’amministrazione comunale, mentre altri cittadini hanno fatto richiesta di un numero di conto corrente su cui versare donazioni per le iniziative a favore delle fasce deboli della popolazione. Intanto non è ancora iniziato il servizio della spesa a domicilio delle famiglie (circa una decina) in isolamento volontario.

Il contagio a Pompei viaggia al ritmo d’incremento del 20%, visto che nel giro di un giorno i positivi al Covid-19 sono passati da 15 a 18. Occorrerebbe un maggior numero di volontari per soddisfare le varie esigenze presentatesi. La disponibilità ci sarebbe pure, ma dalla direzione del COC fanno sapere che le associazioni che si sono offerte sono sfornite di copertura assicurativa.

Un’altra iniziativa è stata promossa dal MeetUp 5 Stelle, ovvero mettere a disposizione della cittadinanza un elenco di negozi, in continuo aggiornamento, che effettuano consegna a domicilio. Un servizio utile soprattutto  ad anziani e disabili, con lo scopo di contenere il più possibile le uscite da casa e facilitando un commercio ordinato e senza affollamenti.