A cura di Mario Cardone

Un polmone verde di 7 mila metri quadrati creato dall’M.D. Group in viale Unità d’Italia a Pompei, nell’ambito dell’ambiziosa iniziativa di ristrutturazione e potenziamento dell’accoglienza turistica, mette a punto il primo traguardo con un moderno centro polifunzionale.

L’area riservata al verde esclusivo  (3 mila metri quadrati) misura quasi la metà di quella complessiva. Milleottocento metri quadtati sono riservati all’orto botanico sociale, coltivato a sistema biologico. Sarà diviso in lotti che verranno  assegnati, a titolo gratuito, ai pompeiani della terza età che impegneranno la giornata in modo proficuo per la salute e l’economia della dispensa di famiglia coi raccolti slow food della Smart Agricoltura.

Mario Donnarumma, cuore e cervello dell’M.D. Group, ha con la sua iniziativa offerto un contributo concreto all’invito del commissario Santi Giufftrè di mettere a disposizione di Pompei nuovi parcheggi su suoli privati allo scopo di supportare la pedonalizzazione del centro storico per dare respiro (e spazio) alle attività turistiche in difficoltà a seguito della pandemia Covid-19. La sua gestione si caratterizza per una intelligente e moderna concezione del business che presta attenzione al sociale per coltivare l’immagine e il consenso intorno alle iniziative del Gruppo. Ecco perché insieme al parcheggio privato per auto, mezzi turistici, commerciali e camper è stata attrezzata, nel verde, un’area pic nic con schermo gigante per le partite del Napoli e della Nazionale e, perché no, per la proiezione di film all’aperto in uno spazio arredato con aiuole fiorite, piante da frutto della tradizione locale (carrubo, ciliegio, gelso e ulivo)  e piante esotiche. Inoltre panchine sistemate intorno ad uno laghetto artificiale, una fontana artistica con zampilli che emanano frescura ed aree di ristoro con tavoli e sedie.

Una vera villa comunale ad ingresso gratuito  che nelle “notti magiche” del foot ball si trasforma in “curva virtuale di tifosi” (oltre 150 spettatori) che sarà servita per il Park food (variante dello street food) da un ristorantino in movimento, ovvero un colorito food truck ecologico (anzi 2 uno per la frutta e l’altro per i panini).

L’idea è di servire oltre ai panini di terra e di mare, hamburher e cibi in pronta consegna ancheb  prodotti tipici delle migliori cucine regionali. Si potranno, in questo modi, organizzare food truck che venderanno arrosticini, polpettine, peperoni imbottiti, parmigiane di melenzane, baccalà, insalata di polipo e fritti di ogni tipo.

Parliamo di  un’area  a quattro passi dal centro storico di Pompei, dotata da distributori automatici di bibite, snack, buste di patatine e quant’altro. Inoltre è servita da mezzi pubblici e vicina al casello dell’autostrada A3  Scafati-Pompei. Il parcheggio resta aperto H24 tutti i giorni sotto controllo del personale aziendale e in video sorveglianza, oltre al presidio di sicurezza della barra di controllo e del recinto con cancelli automatici. La struttura è dotata di servizi igienici, prese elettriche e sbocchi delle acque reflue.

A Mario Donnarumma brillano gli occhi quando racconta che, a regime,  il Parco Verde dell’ M.D. Group sarà “abitato” da galletti e gallinelle, oche, tacchini, asinelli, pecore ed altri animali da cortile per la gioia dei bambini di Pompei che verranno con le mamme a giocare nel parco,  

(Nella foto Mario Donnarumma con il nipotino, presente e futuro della MD Group