A cura della Redazione

Stadio Bellucci, via libera della giunta al progetto esecutivo per il completamento e l’adeguamento alle norme di sicurezza in vigore. Ma non solo. Nella riunione di giunta di questa mattina presieduta dal sindaco Carmine Lo Sapio (convalescente, ma completamente operativo) sono state approvate tre importanti delibere che segnano un ulteriore passo avanti dell’amministrazione.

La prima riguarda, appunto, l’adeguamento dello Stadio Bellucci, un atto deliberatorio molto atteso in città e precedentemente trascurato che l’Amministrazione Lo Spaio ha, invece, ripreso dando nuovo impulso al procedimento. Un’iniziativa che permetterà all’amministrazione di completare l’opera e restituirla alla città in tempi brevi.

La seconda delibera contiene una misura di sostegno alle imprese turistiche per le quali è stata prorogata fino al 30 giugno, la sospensione del pagamento dell’imposta di soggiorno. L’u è stata prorogata la sospensione della tassa di soggiorltima delibera, ma non per importanza, riguarda l’impiego dei percettori di reddito di cittadinanza in lavori di pubblica utilità.

𝗦𝗧𝗔𝗗𝗜𝗢 𝗕𝗘𝗟𝗟𝗨𝗖𝗖𝗜. Inserito nel piano triennale delle opere pubbliche dell’amministrazione Lo Sapio, il progetto precedentemente approvato è stato sottoposto ad un adeguamento per “mutate esigenze di manutenzione”. Nel corso di alcuni sopralluoghi effettuati dal personale dell’Ufficio Tecnico comunale, infatti, è emersa la necessità di effettuare “ulteriori e necessari” accorgimenti per assicurare la riapertura al pubblico del complesso sportivo in piena sicurezza. Nello specifico, e in ottemperanza al protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid 19 è stato necessario integrare il progetto iniziale e adeguare il quadro economico di spesa.

𝗜𝗠𝗣𝗢𝗦𝗧𝗔 𝗗𝗜 𝗦𝗢𝗚𝗚𝗜𝗢𝗥𝗡𝗢. L’Italia continua ad essere attraversata dall’emergenza sanitaria dovuta all'epidemia COVID -19. Una circostanza che nella storia individuale e collettiva del Paese e della Città di Pompei rappresenta un evento senza precedenti soprattutto per le ricadute economiche che ne sono scaturite. Le limitazioni agli spostamenti imposti dallo Stato e dalla Regione pesano in maniera considerevole sull’economia cittadina fondata, per la maggior parte, sul turismo: archeologico o religioso che sia. Alla luce delle probabili e ulteriori disposizioni di contenimento, l’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno sospendere il pagamento dell'Imposta di Soggiorno fino al 30 giugno 2021. Una misura che tende in primo luogo, ad agevolare la ripresa delle attività, che costituiscono linfa vitale per la città e, in secondo luogo, a fornire sollievo rispetto ai vari adempimenti tributari di competenza comunale.

𝗣𝗥𝗢𝗚𝗘𝗧𝗧𝗜 𝗨𝗧𝗜𝗟𝗜𝗧𝗔' 𝗣𝗨𝗕𝗕𝗟𝗜𝗖𝗔 (𝗣𝗨𝗖) Venti percettori di reddito di cittadinanza saranno impiegati per lavori di pubblica utilità. I PUC sono stati individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità.

Dieci persone saranno impiegate nell’assistenza sull’entrata e l’uscita dei bambini dalle scuole, nell’aiuto agli anziani, ai disabili e alle famiglie con bambini nell’attraversamento pedonale e nella misurazione della temperatura agli utenti nei siti necessari.

Altre dieci saranno impegnate nella fruizione dei beni monumentali, estendendo così gli orari di apertura dei siti e offrendo ai cittadini la possibilità di essere co-protagonisti dei processi di recupero del decoro urbano, facilitando e sostenendo azioni di tutela del patrimonio urbano.

I PUC possono, infatti, essere svolti in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, contribuendo alla costruzione di una comunità migliore. I PUC rappresentano un'occasione d'inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività. Per i beneficiari, perché i progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, per la collettività, perché i progetti sono individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale.