Per la cottura al vapore o in pentola a pressione, il metodo più efficace per smorzare il cattivo odore è quello di aggiungere all’acqua qualche foglia di alloro, oppure

un cucchiaio di aceto bianco o di latte, o anche un cucchiaio di capperi.

Un’altra soluzione è la fetta di pane con la mollica imbevuta di aceto o limone, o anche una patata. Funzionano anche le accoppiate patata-alloroaceto-alloro e latte

alloro.

A pentola già chiusa, per evitare di saturare l’atmosfera con i fumi maleodoranti, si può mettere, in prossimità della valvola, una tazzina da caffè con dentro un po’ di aceto

bianco. Se non si vuole aggiungere all’interno, la fetta di pane la si può posizionare sul coperchio sempre in prossimità dello sfogo del vapore.

L’operazione risulta ancora più efficace se si imbeve la mollica con aceto o succo di limone.

Una volta terminata la cottura, si può mettere sul fornello un pentolino a parte con un po’ di acqua e alloro e lasciar bollire il tutto per qualche minuto. Una volta appresi questi

espedienti, non ci sono più scuse per non cucinare il cavolo.

(Fonte:Cucinaitaliana)