Friggere senza doversi preoccupare dell’odore di fritto impregnato in ogni angolo della cucina, o peggio, della casa, è possibile.

Basterà seguire 10 tecniche semplici, adatte a soddisfare le esigenze quotidiane di chi ama friggere tra le mura domestiche ma non sopporta il tipico odore da friggitoria, così difficile da eliminare a posteriori.

Acqua e aceto  - Soprattutto nel caso di fritto di pesce, anche per altri tipi di fritture, mettere a bollire una pentola di acqua e aceto accanto a quella della frittura annienterà l’odore di fritto. Abbondate con l’aceto e lasciate

sobbollire l’acqua per tutta la durata della frittura. Per fare questa operazione va bene usare aceto bianco o aceto di mele che ha un odore più dolce.

Fettine di mela  -  Una delle tecniche più semplici ed efficaci per eliminare la puzza di fritto sul nascere è quella di inserire all’interno dell’olio qualche fettina di mela. Ricordatevi di lavare il frutto con cura e di eliminare tutti i semi

prima dell’immersione. Durante la frittura tenete d’occhio le fetta di mela, una volta che assumerà un colore dorato sostituitela con una seconda fetta.

Succo di limone  - Spremere il succo di mezzo limone e aggiungerne il succo all’interno dell’olio prima di friggere è un’ottima tecnica per tenere sotto controllo l’odore di fritto e aromatizzare leggermente la frittura donandole un

sapore fresco e piacevole.

Scorza di limone - Se avete in previsione una frittura cospicua, oltre al succo di limone tuffate nell’olio anche il mezzo limone spremuto nella sua interezza. In questo caso sarà molto importante utilizzare un limone non trattato.

Ideale per fritture di pesce ma anche per alcune fritture dolci (l’aroma di limone potrebbe donare anche alle frittelle).

(Fonte: viversano)