La stitichezza è una problematica fastidiosa che può manifestarsi in determinati periodi caratterizzati da un’elevata sedentarietà o stress, oppure per cause congenite.

Sono diversi i rimedi che possono essere messi in campo per cercare di prevenire o alleviare la problematica, partendo da una dieta ricca di fibre e, in generale, da un regime nutrizionale che vada a eliminare quegli alimenti che possono generare tale fenomeno.

La stitichezza può essere influenzata anche da motivi psicologici, ansia e stress sono nemici della regolarità intestinale, ma anche in questo caso, oltre a praticare attività che possa ridurre questo stato interiore, vengono in aiuto alcuni alimenti in grado di contrastare il problema.

Frutta e legumi possono essere validi alleati: oltre ad apportare all’organismo vitamine ed elementi nutrizionali importanti, generano anche un naturale effetto lassativo.

La papaia è uno dei frutti migliori per contrastare la stitichezza, poiché aiuta il funzionamento del sistema digestivo grazie ad un’elevata presenza di acqua e fibre.

Un frutto che è possibile acquistare in tutti i principali supermercati del nostro Paese, genera un effetto lassativo ed è un ottimo rimedio anche contro la gastrite e le ulcere gastriche.

La prugna è da sempre considerata il lassativo naturale per eccellenza, ogni frutto fornisce circa 1,2 grammi di fibre insolubili e vitamina B, fosforo e potassio.

Genera anche un’azione antiossidante che aiuta a combattere i livelli di colesterolo presenti nel sangue.

Tra gli alimenti consigliati contro la stitichezza ci sono anche le taccole, che fanno parte della famiglia delle leguminacee e sono ricche di fibre, quindi in grado di aiutare la regolarità intestinale e la digestione.

Questo alimento, come riportato nella guida completa di Notiziebenessere, è ottimo anche per attenuare il senso di fame e per chi vuole perdere peso, perché tende a saziare e ha un ridotto apporto calorico.

Anche il mango contiene una combinazione di polifenoli e fibre che sono molto efficaci per alleviare tale disturbo, come rilevato in uno studio redatto dalla Texas A & M University.

L’avocado, invece, contiene fino al 6% di proteine, le quali vanno a stimolare la motilità intestinale e grazie ai grassi monoinsaturi contenuti, aiutano a combattere il colesterolo e i trigliceridi.

Particolarmente utili come rimedi per la stitichezza sono anche verdure quali: asparagi, cicoria, spinaci, carote, broccoli, che possono essere combinati tra loro per realizzare un minestrone, soluzione che permette di idratare mangiando.

Infine, per chi soffre di stitichezza, è consigliabile aumentare la quota di acqua bevuta durante la giornata e utilizzare anche altre tipologie di alimenti quali lo yogurt e altri fermentati in grado di equilibrare la flora batterica intestinale che solitamente durante i periodi di stipsi è alterata.

Combinati questi preziosi alimenti in una dieta giornaliera, è possibile mettere in campo un’efficace azione preventiva nei confronti di tutti i problemi intestinali.

(foto viversano.net)