Laboratori enogastronomici, street food, artigianato, danze popolari e artisti di strada: ecco il gustoso, colorato e variegato menù de "Le notti dei Rasunie", l'evento di rievocazione, folclore e cultura che Pontecagnano Faiano ospiterà dal 7 al 9 dicembre, in via Isonzo.

I gusti e le tradizioni picentine saranno il filo della prima tappa del Musée Éclaté, il progetto che condurrà alla riscoperta degli ingredienti e delle materie prime tipiche del territorio utilizzate fin dall’antichità. Il titolo dell’iniziativa fa riferimento ai Rasunie, antica famiglia etrusca realmente vissuta a Pontecagnano nel VII secolo a.C. Istituisce inoltre un legame tra il ricco passato della città etrusca e il patrimonio di tradizioni – enogastromiche, artigianali e culturali – che caratterizza il territorio di Pontecagnano e dei Picentini.

Il percorso di degustazione (ma anche artistico e culturale) è organizzato in collaborazione con Mestieri e Sapori; si snoda lungo le strade del centro della città, ripercorrendo i luoghi di importantissime scoperte archeologiche che, attraverso il Museo senza limiti, il museo cittadino, sarà riscoperto e valorizzato.

Tre notti all’insegna della convivialità, del vino e del buon cibo con percorsi culturali e ludico-didattici.