Frittelle ai carciofi

INGREDIENTI: 8 carciofi - 1 limone- 4 rametti di prezzemolo - 100 ml di Brodo vegetale - 2 spicchi di aglio - 2 cucchiai di olio extravergine di oliva - Pepe – Sale - 50 g di Parmigiano Reggiano - Olio di semi di arachide per friggere.

PREPARAZIONE:

  • Preparare la pastella di base per frittelle. Nel frattempo che lievita, preparare i carciofi.
  • Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne fino ad ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere, tagliare le punte. Tagliarli a metà, eliminare il fieno, ridurli a spicchietti e metterli in acqua acidulata con il limone. E' possibile utilizzare anche i primi 8-10 centimetri del gambo. Togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate ed affettarli. Mettere anch'essi nell'acqua acidulata.
  • Durante tutte le operazioni di pulizia io utilizzo la parte aperta di mezzo limone per fregare i carciofi, così rimangono più chiari.
  • Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente. Io uso la mezzaluna su un tagliere.
  • Scaldare il brodo.
  • In una padella far imbiondire l'aglio spellato nell'olio, quindi toglierlo.
  • Lasciar raffreddare per qualche istante l'olio fuori dal fuoco, unire i carciofi ben scolati e farli saltare a fiamma vivace per un paio di minuti.
  • Abbassare il fuoco, aggiungere un mestolo di brodo, un pizzico di sale, una macinata di pepe e lasciar proseguire la cottura a fiamma media, coperto, per 10-15 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere altro brodo vegetale.
  • Il tempo esatto di cottura dipende dal tipo di carciofo e da come vi piace. Assaggiare dopo 10 minuti e regolare la cottura di conseguenza.
  • A fine cottura scoperchiare, alzare la fiamma e farli saltare vivacemente per un minuto aggiungendo un po' di prezzemolo tritato e regolando di sale.
  • Unire quindi i carciofi e il Parmigiano grattugiato. I carciofi non devono essere troppo caldi, al limite tiepidi. Mescolare delicatamente la pastella.
  • In una padella scaldare abbondante olio di semi di arachide. La temperatura ideale per la frittura è di 180°C. Sarebbe bene avere un termometro da cucina, in alternativa potete immergere uno stecco di legno nell'olio, se inizia a sfrigolare la temperatura è giusta.
  • Prelevare la pastella a cucchiaiate e tuffarla delicatamente nell'olio. Non riempire troppo la padella per non far diminuire eccessivamente la temperatura. Nel caso, effettuare più cotture consecutive.
  • Quando la superficie della frittella risulterà ben dorata da entrambe le parti, scolare e asciugare accuratamente con carta da cucina.