Esteso ad oltre un'ora il limite di tempo per cancellare i messaggi su WhatsApp, inviati per errore o solo perché il mittente "ci ha ripensato".

Un aggiornamento stabile che verrà rilasciato per la variante iOS (IPhone) dell’app di messaggistica usata da 1 miliardo e mezzo di persone al mondo, è andato a toccare proprio la feature in questione. La funzione “Recall”, capace di intervenire su messaggi testuali, foto, video, documenti inviati, magari spediti in una chat sbagliata, o in quella giusta con troppi errori, sino ad ora, consentiva di poter agire solo entro 7 minuti dall’inoltro da parte del mittente.

Il passato è d’obbligo perché il team di Jan Koum, ideatore dell’app ora sotto il controllo di Facebook, ha rilasciato un nuovo aggiornamento destinato agli iPhone, che porta il messenger all’edizione 2.18.31, con diverse novità al seguito. Non mancano i miglioramenti prestazionali e le ovvie correzioni di bug, ed il changelog ufficiale fa riferimento anche a innovazioni funzionali, come la possibilità di sfruttare la schermata delle info di gruppo per cercare un particolare partecipante tra i tanti, e la facoltà di equipaggiare una foto in via di condivisione con stickers inerenti la posizione e l’orario, come da tempo possibile su molte altre app rivali. 

L’elemento di maggior spicco, però, nella nuova versione di WhatsApp per iOS, è latente, ed è stato scovato dai leaker di WABetaInfo: si tratta dell’estensione del timing entro cui è possibile cancellare i messaggi inviati alla controparte che, ora, è stato allungato a 68 minuti e 16 secondi, ovvero 4.096 secondi, un valore particolare scelto per pure esigenze di programmazione. Per poter fruire della nuova funzionalità, segnalata qualche giorno fa anche nella beta 2.18.30 per Windows Phone, e nella beta 2.18.69 (e successive) per Android, basta recarsi nel relativo app store, e procedere al download dell’app in questione.

GIOVANNI D'AGATA

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook