Samsung lancia sul mercato italiano il tanto discusso Samsung Galaxy S9 e contemporaneamente anche l’S9+: il top di gamma dall’azienda coreana e i migliori tra gli smartphone Android.

Dopo l’evento “Samsung Galaxy Unpacked 2018” che si è svolto il 25 febbraio, l’azienda coreana, da anni colosso nel settore degli smartphone, ha presentato i nuovi top gamma di quest’anno, ossia il Galaxy S9 e S9 Plus.

Anche se gli ultimi arrivati raccolgono l’eredità dei passati Galaxy S8 e S8 Edge, avanzano comunque delle novità interessanti rispetto alle edizioni passate, soprattutto in ambito multimediale.

Da un punto di vista estetico, i Galaxy S9 hanno molte caratteristiche in comune con i precedenti device. Resta, infatti, lo stesso Infinity Display davanti e sono state apportate lievi modifiche solo alla scocca, che è fatta con un metallo più resistente e ai bordi superiori e inferiori, che si presentano in alluminio satinato anziché lucido e aiutano a prevenire eventuali graffi. Inoltre, cambiano anche le dimensioni (lo smartphone è 1 mm più basso e 0,5 mm più largo rispetto al Galaxy S8) ed è stata fatta un’impercettibile modifica al grip, ossia lo “scalino” presente tra il display e la scocca, che a primo acchito non è molto visibile ma aiuta a rendere più salda l’impugnatura.

A cambiare è anche la posizione del lettore delle impronte digitali, che è stato posizionato al di sotto della fotocamera posteriore per agevolarne il raggiungimento e, quindi, migliorare l’efficacia del device e renderlo più performante.

Infine, la certificazione IP68 contro acqua e polvere resta valida, i colori disponibili in Italia sono nero, blu e viola (in America anche grigio) e il peso è di 163 grammi.

 Da un punto di vista tecnico, invece, la RAM resta da 4 GB, la memoria interna è 64 GB ed è espandibile con MicroSD fino a 400GB. A migliorare è la piattaforma hardware e c’è un’ottimizzazione del compromesso esistente tra prestazioni e consumi.

Un’importante novità dei nuovi Galaxy S9 è il nuovo metodo di sblocco con il volto che è stato denominato “intelligent scan” in quanto è basato sul lavoro all’unisono del riconoscimento facciale e dell’iride. In particolare, viene sempre prima eseguita una scansione del volto e poi, qualora quest’ultima non dovesse funzionare, viene attuato il riconoscimento dell’iride. In tal modo si facilita lo sblocco del proprio smartpohone anche in condizioni di luce scarsa o diretta.

L’azienda coreana, inoltre, ha implementato un’interessante novità anche per tutti coloro che amano scattare foto o farsi selfie. La fotocamera posteriore, infatti, che da sempre è uno dei punti di forza di Samsung, è stata dotata di una funzione unica basata su una tecnologia ripresa dalle reflex che attualmente la rende la migliore sul mercato. Infatti, è possibile utilizzare il diaframma in due posizioni differenti, ossia nella doppia apertura f/1.5 (che permette di avere una messa a fuoco migliore e catturare più luce, ideale per gli scatti con poca luminosità) e f/2.4 (che aumenta la definizione dei contorni per gli scatti in diurna).

La fotocamera anteriore, invece, è da 8 MP con apertura f/1.7 ed è dotata di un flash frontale che dà ottimi risultati anche in condizioni di scarsa luce. Nonostante ciò, però, la riproduzione dei volti sembra non essere fedelissima.

Grazie a tutte queste caratteristiche l’S9 è il top di gamma di Samsung più sicuro e molto apprezzato.

Guardando però il risvolto della medaglia, uno degli aspetti che più lasciano a desiderare è la batteria che non è stata implementata ed è rimasta 3000mAh.

Inoltre, dal momento che la user experience non è molto lontana dai precedenti modelli, il prezzo risulta essere molto diverso. I Samsung S9, infatti, sono decisamente i Galaxy più cari di sempre. I prezzi ufficiali per il mercato italiano sono 899 euro per l’S9 e 999 euro per l’S9Plus, ossia 50 euro in più rispetto al resto dell’Europa.

C’è poi una variante di S9Plus da 256 GB al prezzo di 1.099 euro, disponibile solo in versione nera.

Invece, per quanto riguarda la reperibilità, i due dispositivi sono stati resi disponibili da subito mediante il pre-ordine e il lancio ufficiale è avvenuto il 16 marzo.

In definitiva, da una prima panoramica generale, è possibile affermare che, data l’elevata qualità che li contraddistingue, i Galaxy S9 possono essere inseriti tra i migliori smartphone Samsung sotto l’aspetto prestazionale ma per avere conferme bisognerà attendere i feedback degli utenti.