Arriva Amazon Live, il canale di Amazon per televendite

Amazon ne sa sempre una più del diavolo, allora per creare un'altra fonte di introiti perché non pensare alle beneamate televendite? Eh già avete sentito bene, infatti per tutti coloro che pensavano che la televendita fosse un canale superato, Jeff Bezos è pronto a dimostrare l’esatto contrario, riesumando le dimostrazioni televisive e cercando di abbracciare una fetta di pubblico che è ancora scettica sugli acquisti a scatola chiusa. Il sito TechCrunch ha scoperto che l'azienda di Seattle ha lanciato Amazon Live, un canale video in streaming che trasmette dal vivo vendite di singoli e anche di marchi con tanto di dimostrazioni di prodotti che poi si possono acquistare su Amazon. Si possono scegliere video diversi, scorrere per scoprire le registrazioni meno recenti o i video in arrivo. Come un vero e proprio canale tv on-demand. I live si possono anche guardare dal cellulare, poiché c'è un'app 'Amazon Live' che appare sul menu di navigazione principale dell'app iOS e Android di Amazon.

In realtà non è la prima volta che la società si cimenta con le televendite in streaming, infatti il primo tentativo risale a due anni fa con Style Code Live, che offriva un'esperienza di acquisto a simile a quella di Qvc, ma si concentrava solo sulla moda e i prodotti di bellezza. Amazon Live, invece, abbraccia tutti i tipi di prodotti.

Quello delle televendite non è un terreno esplorato solo da Bezos, ma anche Mark Zuckrberg sembra averci fatto un pensierino. Secondo i rumors di TechCrunch, il social network ha lanciato in Thailandia una funzione che permette ai venditori di mostrare la loro merce in dirette video dal loro profilo, con la possibilità di attivare notifiche per gli utenti e accettare prenotazioni e pagamenti attraverso la chat Messenger.

Ovviamente in tutto è in fase di test, ma questo sembra lanciare un segnale chiaro, ossia che il fascino vintage delle televendite sembra tornare di moda, diversificando il mercato di e-commerce e social network per convincere anche chi non si è ancora lanciato nel fantastico mondo dello shopping online, e che magari vuole “Vedere per credere”.