Se pensavate che gli smartphone indistruttibili fossero utopici, vi sbagliavate di grosso, infatti al Mobile World Congress sono stati presentati i dispositivi resistenti alle condizioni più estreme.

Infatti esistono gli smartphone per i comuni mortali, ci sono quelli per chi lavora in condizioni particolari. Né le brutte cadute, né il caldo o il gelo possono fargli paura. Batterie a lunga durata e una sfilza di specifiche adatte ad ogni esigenza. Ma chi si è cimentato nella creazione di questi speciali dispositivi?

Da Caterpillar a Energizer, passando per la francese Crosscall si sono presentati al Mobile World Congress di Barcellona a presentare i loro prodotti.

Nello specifico Caterpillar produce trattori e mezzi cingolati, carrelli elevatori e macchine da miniera, non sorprende quindi che si cimenti anche nella produzione di smartphone per veri duri. L'azienda ha modelli pensati per chi lavora in condizioni estreme, dai pompieri agli agricoltori passando per gli operai edili, ma anche per chi sta all'aperto. Per rendere meglio l’idea nella fiera catalana è stato inserito uno smartphone in un blocco di ghiaccio, dimostrando così di essere perfettamente funzionante.

Crosscall, invece, immerge il telefono in una vasca d'acqua, così da rassicurare chi fa sport acquatici e chi lavora su un peschereccio. Per gli sportivi “tosti” è stato lanciato il primo cellulare che integra un' action cam, perfetto per chi vuole riprendere le sue imprese.

Anche Energizer, brand noto per le pile, porta a Barcellona smartphone con scocca rinforzata, ma si distingue per un'altra caratteristica fondamentale, ossia la durata della batteria. Il modello top può resistere anche per un'intera settimana.

Voi che ne pensate dei modelli “die hard”?