Sembrava che Facebook le avesse ormai trovate tutte, ma si sa, Mark Zuckerberg ne sa sempre una più del diavolo e adesso le sue attenzioni sembrano essere rivolte al progetto criptovaluta.

Ma quale sarebbe il suo scopo?

L’obiettivo sembra essere quello di abilitare i pagamenti via WhatsApp. Al momento la notizia è solo un’ipotesi, riportata dal New York Times e da Bloomberg. Secondo i rumors questa valuta sarebbe una stablecoin, cioè una valuta legata non ai mercati digitali ma ancorata ad altre risorse fisiche, come l'oro o il dollaro Usa.

Il Social Network ha sempre mostrato interesse per il mondo delle criptovalute, infatti ha affidato a David Marcus, ex presidente di PayPal assunto nel 2014 per gestire Messenger, il coordinamento del dipartimento che si occupa dei progetti su blockchain che al momento annovera una cinquantina di persone.

“Come tante altre società, Facebook sta valutando opzioni per sfruttare le potenzialità della tecnologia di blockchain. Questo nuovo piccolo team sta valutando diverse applicazioni. Al momento non abbiamo nulla di più da condividere", ha affermato la società a Bloomberg. La piattaforma potrebbe essere funzionante entro il prossimo anno, in modo da non restare indietro alla concorrenza di Telegram e Signal, altre app di messaggistica che stanno lavorando a soluzioni analoghe basate su una loro criptovaluta.