Oggi la tecnologia rappresenta senza ombra di dubbio una presenza costante nelle nostre vite, come dimostrato anche dalla nuova moda della “casa 2.0”: le attuali abitazioni infatti, anche se spesso nemmeno ce ne rendiamo conto, ospitano già dispositivi altamente tecnologici e smart. E gli ultimi anni sono stati caratterizzati dal boom di sistemi come la domotica e l’Internet of Things, con le evoluzioni hi-tech che hanno reso possibile ciò che solo ieri veniva considerato irrealizzabile.

Domotica: la situazione del mercato italiano

Le case italiane dimostrano di essere sempre più spesso “intelligenti”: il mercato dei device smart e della domotica è aumentato del +52% nel 2018, e in generale numeri di questo comparto sono notevoli, considerando anche gli altri dati rilevati dall’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano. Ad oggi, ad esempio, il 41% delle case in Italia ospita almeno un dispositivo IoT, e cresce anche la consapevolezza e l’informazione, al punto che il 59% dei cittadini italiani ha già sentito parlare di temi quali la domotica e le tecnologie smart per la casa. La diffusione domestica di questi device viene testimoniata anche dall'aumento di servizi come Live Protection, in grado di offrire un pacchetto all inclusive che comprende app e sensori pensati appositamente per la casa. Lo scopo principale è quello di garantire la sicurezza dell'abitazione, ma emergono anche altri obiettivi, come il comfort e il risparmio energetico.

Quali sono i vantaggi della domotica e dell’IoT

Sicurezza, comodità domestica e abbattimento degli sprechi energetici: sono questi i principali vantaggi messi a disposizione dai sistemi smart per la casa. E questi ultimi in alcuni casi riescono a coprire molteplici necessità, come i sistemi dotati di sensori connessi 24 ore su 24 (ideali per monitorare costantemente ciò che accade nella propria abitazione), per non parlare poi della possibilità di gestire gli elettrodomestici smart in remoto, data la presenza di app per smartphone che rendono possibile l’uso a distanza. Per quanto riguarda il risparmio energetico si possono citare le luci si accendono e si spengono da sole, a seconda della presenza in casa. Le tapparelle smart, invece, si alzano e si abbassano in base alle condizioni climatiche. Poi si aggiungono altri sistemi come i termostati smart, per la gestione intelligente del riscaldamento, e le serrature biometriche, che si aprono con la scansione della retina o delle impronte digitali.

In sintesi, la tecnologia oggi offre una miriade di soluzioni per la comodità e la sicurezza in casa. E gli italiani sembrano apprezzare parecchio questi nuovi sistemi.