Il 2020 sarà l’anno della svolta per il mercato degli smartphone, che dopo il calo registrato nel 2018 sembra sia destinato ad una nuova nascita. Infatti in arrivo ci sono due grosse novità, di cui la prima riguarda gli smartphone che supportano le nuove reti cellulari 5G, la seconda invece introduce i dispositivi pieghevoli che da aperti raggiungono le dimensioni di un tablet. Queste innovazioni, avranno effetto sulle vendite a partire dal 2020. Quest'anno, infatti, il mercato darà ancora spazio ai telefoni tradizionali, che tireranno fuori gli ultimi assi nella manica per sedurre e conquistare i consumatori.

Le reti 5G stanno cominciando ad essere installate in diverse parti del mondo, anche in Italia. Ma ovviamente è un lavoro lento e minuzioso, per cui ci vorranno anni prima di raggiungere una copertura capillare. Nonostante ciò i maggiori brand di telefonia mobile, tranne Apple, hanno annunciato il lancio di dispositivi in 5G nel 2019, ma i potenziali utilizzatori saranno ben pochi, almeno all’inizio. I grandi nomi delle case produttrici di smartphone hanno anche in agenda il lancio di smartphone pieghevoli, rispettivamente Samsung con il Galaxy Fold e Huawei con il Mate X, dispositivi che ovviamente avranno cifre da capogiro.

Gli smartphone odierni puntano su schermi più grandi e fotocamere super-performanti, vedesi il P30 pro di Huawei presentato nei giorni scorsi, con fotocamera posteriore migliorata e in grado di scattare foto anche al buio. Un altro esempio è il Galaxy S10 lanciato da Samsung a febbraio, anch'esso con fotocamere potenziate.

Secondo l’indagine condotta da Idc, nel 2019 le consegne globali di smartphone caleranno dello 0,8% a 1,39 miliardi, ma ricresceranno grazie al 5G. La proiezione stima una vendita di 1,54 miliardi di smartphone, di cui 1 su 4 sarà 5G nel 2023.