Dopo le decisioni delle scorse ore, la Casa Bianca ha deciso di concedere una tregua a Huawei. Infatti il colosso cinese ha ottenuto una licenza temporanea che ripristina in maniera parziale i requisiti e le politiche di licenza in base ai Regolamenti di amministrazione delle esportazioni. Tale concessione è stata redatta in un documento del Dipartimento del commercio Usa.

Secondo tale licenza Huawei potrà acquistare prodotti e servizi americani per mantenere operativi gli smartphone già in commercio, le reti e le apparecchiature esistenti, compresi gli aggiornamenti software e le 'patch' di sicurezza. La concessione non prevede la possibilità di approvvigionamento di componenti provenienti dagli Stati Uniti destinati allo sviluppo e alla produzione di nuovi prodotti.

La licenza temporanea è applicabile a tutti i contratti stipulati con imprese statunitensi, precedentemente al 16 maggio, da Huawei e dalle sue aziende partner che proprio a partire dal 16 maggio scorso, sono state iscritte nella black list del commercio Usa.