A cura della Redazione

Firmato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi il DPCM (leggi qui il testo integrale) che disciplina le attività e servizi (che si svolgono al chiuso) per i quali, a partire dall'1 febbraio prossimo, non sarà necessario possedere il green pass (base, rafforzato e booster).

Vi rientrano cinque settori: alimentare e prima necessità; sanitario; veterinario; di giustizia; di sicurezza.

ALIMENTARI (attività commerciali di vendita al dettaglio)

E' consentito l'accesso esclusivamente alle attività commerciali di vendita al dettaglio di:

a) prodotti alimentari (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimeracati)

b) prodotti surgelati;

c) animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati;

d) carburante;

e) articoli igienico-sanitari;

f) medicinali in esercizi specializzati (farmacie e parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica);

g) articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;

h) materiale per ottica;

i) combustibile per uso domestico e riscaldamento (ad esempio, pellet).

SANITARIO

E' sempre consentito l'accesso per l'approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e, comunque, alle strutture sanitarie e sociosanitarie, veterinarie per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura, anche per gli accompagnatori. Questi ultimi, però, per rimanere all'interno delle strutture residenziali, socio-assistenziali, sociosanitarie e hospice dovranno aver fatto il booster oppure avere l'esito di un tampone negativo effettuato non oltre le 48 ore precedenti se hanno solo due dosi di vaccino o sono guariti dal virus.

SICUREZZA

E' consentito l'accesso agli uffici aperti al pubblico delle Forze di Polizia e Polizia Locale allo scopo di assicurare lo svolgimento delle attività istituzionali indifferibili, nonché quelle di prevenzione e repressione degli illeciti.

GIUSTIZIA

E' consentito l'accesso agli uffici giudiziari e dei servizi sociosanitari esclusivamente per la presentazione indifferibile e urgente di denunce da parte di soggetti vittime di reati o di richieste di interventi giudiziari a tutela di minori di età o incapaci, nonché per consentire attività di indagine o giurisdizionale per cui è necessaria la presenza delle persona convocata.

"Il rispetto delle misure di cui al presente decreto - si legge all'art. 1 co. 2 - è assicurato dai titolari degli esercizi commerciali (di vendita al dettaglio) e dai responsabili dei servizi relativi all'ambito sanitario, di sicurezza e di giustizia".

Esclusi, dunque, tabaccai e accesso alle Poste per il ritiro delle pensioni. Per queste tipologie di servizi occorrerà possedere il Green Pass..

Le FAQ aggiornate sul sito del Governo (leggi sezione "Green Pass")