A cura di Nino Vicidomini

Una serata di svago voluta ed organizzato dal Centro Sociale Anziani “Vesuvio” presieduto dalla instancabile prof.ssa  Marietta Vitiello, presidente emerito del Sodalizio trecasese.

Un inizio anno all’insegna del bello e del vero  con canzoni  e  buona musica al cinema Teatro “Corelli” in via Regina Margherita.

Un canto memoriale dedicato al nostro idolo orrido e bello accucciato alla costa.

La kermesse si è vestita di successo nella serata di sabato scorso.

Ed è stato così che l’encomiabile direttivo del  Centro ha riproposto alla ridente cittadina pedemontana vesuviana l’ennesima edizione de’ “Le Voci del Vesuvio” riportando in palcoscenico i suoi arzilli talenti che tra, scroscianti applausi, alla presenza del primo cittadino avv. Raffaele de Luca ed alcuni rappresentanti della locale Civica Amministrazione, hanno dato vita alla edizione canora 2016.

Dicevamo… location della prima kermesse di questo inizio anno, il Cine Teatro “Corelli” in via Regina Margherita, gremito per una serata di svago all’insegna del canto e della spensieratezza, carica di quell’adrenalina tipica degli anziani della nostra terra.

A condurre la serata lo spigliatissimo nonché poliedrico artista Ignazio Panariello.

Alle tastiere la bravissima maestra Lilla Borriello alla quale va il plauso per  il costante impegno profuso nella realizzazione di queste splendide serate.

Encomiabile il talento di questi croccantissimi anziani che, ancora una volta, hanno dato prova della loro valenza canora sul nostro territorio

Sedici i talenti nostrani (giovanissimi di cuore) saliti in passerella per interpretare il ricco e variegato programma che ha spaziato tra celebri pezzi tratti dal repertorio classico napoletano e qualche famoso testo in lingua italiana.

Ad esibirsi nell’ordine: Mario Esposito con “ Zappatore”  e  “  ’E duje Paravise”; Lucia Brancaccio con “Serenatella sciué sciué” e “Quello che le donne non dicono”; Patrizia Lipartiti con “ Tu si’ na cosa grande” e “L’emozione non ha voce”; Luigi Vitulano con “Rondine al nido”  e “Scalinatella”; Olindo Costabile con “Buon anno buona fortuna” e “Na voce e na chitarra”; Angelo Costabile con “Segretamente” e “Fatte pittà”; Massimo Finaldi con”Io che non vivo”; Consiglia Nocerino con “Quando, quando” e “Tu vuo’ fa ll’americano”; Margherita Tordino con “La voce del silenzio” e “Il clarinetto”; Anna Annunziata con “Lusingame” e “ Notte lenta”; Ferdinando Di Somma con “Tutta pe’ me”  e “Amica mia”; Bruno Balzano con “Torna” e “Maria Mari’ ”; Nicola Arnese con “Cercami” e “My way”; Rachele De Simone con “Uocchie c’arraggiunate” e “ Luna caprese”;Valentina Ruggiero con “Maledetta Primaverra” e dulcis in fundo, il macchiettista  Raffaele Cirillo che ha messo su una scenetta tutta sua che ha per titolo ’O guardamacchine

Ospite d’onore della serata  la maestra d’arpa Alessia Pitali che ha estasiato il pubblico presente in sala con alcuni brani scelti dal suo repertorio.

Applausi, tanti applausi ed un arrivederci alle prossime competizioni.