A cura di Mario Cardone

La Polizia di Stato di Pompei è riuscita a recuperare la targa dell’automobile coinvolta nel furto del 29 novembre scorso ai danni di una comitiva di turisti giapponesi. Si trattò, nello specifico, di borse depositate da turisti nipponici in visita agli scavi archeologici ma la notizia ebbe più clamore del dovuto perché, per errore, un giornale locale riferì che c’era stato il furto di bus turistici giapponesi anziché di borse.

Ora che il Commissariato di via Sacra è in possesso del numero di targa grazie, probabilmente, alla rilevazione filmica di una telecamera dell’impianto di videosorveglianza dell’albergo dove erano parcheggiati i bus turistici su cui furono commessi i furti, sono state avviate le indagini che dovrebbero portare a risultati positivi. Si tratta di identificare in primis il proprietario della vettura e, attraverso il medesimo, arrivare ai ladri.