A cura di Mario Cardone

Saranno presto aperte alle visite turistiche altre cinque domus degli scavi di Pompei. Ultimati i lavori pubblici di restauro finanziati dal Grande Progetto Pompei. Il 23 dicembre probabilmente saranno inaugurate dal ministro dei beni culturali e del turismo, Dario Franceschini.

In quella data sarà proiettato il cortometraggio 'Pompei, eternal emotion' di Pappi Corsicato. I siti restaurati sono la casa del Criptoportico (secondo lotto di restauro delle facciate interne dopo i lavori di consolidamento del primo lotto), la casa di Paquio Proculo (con il mosaico con un cane), la casa del Frutteto (prende il nome dagli affreschi di alberi da frutta sulle pareti), la casa del Sacerdos Amandus (identificata sulla base di un’iscrizione sulla sua parete esterna), la Fullonica di Stefano (un’esemplare lavanderia pompeiana al piano terra con l’abitazione al primo piano). L’offerta, con le nuove case restaurate, sta complessivamente migliorando per quantità e varietà dei siti visitabili. Le cinque domus di prossima apertura saranno visitabili a rotazione nel corso della giornata per i soliti problemi di mancanza di personale di custodia.