A cura di Mario Cardone

Sarà la voce autentica di Papa Francesco a commentare il Vangelo del prossimo Mercoledì delle Ceneri sulla app Telegram della Pastorale Giovanile di Pompei.

L’intervento del Capo della Chiesa gratifica gli “inventori” di KeepLent, l’iniziativa originale della predicazione del Vangelo tramite i moderni strumenti di comunicazione come gli smartphones (dispositivi prediletti specialmente tra i giovani), e lanciata con grande successo dal Servizio per la Pastorale Giovanile della Prelatura di Pompei.

L'iniziativa parte con una “voce” molta amata dai cattolici di tutto il mondo. Sarà annunciato il Vangelo quaresimale attraverso i social network, dove i giovani, e non solo, amano incontrarsi con la voce del Pontefice. L’idea di base dell’innovativa forma di predicazione della Parola di Cristo utilizza  l’applicazione Telegram per la diffusione del nuovo servizio di messaggistica istantanea. La modalità per iscriversi è la seguente: bisogna scaricare l’app Telegram sul proprio smartphone; cercare il canale @PGPompei e connettersi.

Ogni mattina, gli iscritti riceveranno un messaggio con un versetto del Vangelo del giorno, accompagnato da una nota audio di commento, della durata di circa un minuto e 30 secondi. La riflessione sarà di volta in volta a cura di sacerdoti, catechisti, educatori di Azione Cattolica, insegnanti di religione, responsabili di movimenti e associazioni, membri dell’équipe della Pastorale Giovanile e del gruppo scout Agesci.

Ogni domenica, il commento del Vangelo è a cura dell’Arcivescovo Tommaso Caputo, arricchito dalle simpatiche vignette di don Giovanni Berti (www.gioba.it). Quest’anno commenteranno il Vangelo anche Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, Michele Falabretti, direttore del Servizio nazionale per la Pastorale Giovanile, Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali, Tony Drazza, assistente nazionale del settore giovani di Azione Cattolica, Luigi Cotichella, presidente della Cooperativa AnimaGiovane, Michele Tridente e Lucia Colombo, vicepresidenti nazionali del settore giovani AC.

Una settimana sarà curata dalla Diocesi di Nola dell’Arcivescovo Beniamino Depalma. Richieste di iscrizione alla app sono arrivate da tutta Italia e dall’estero, dagli Usa, in particolare, dove è molto diffusa la devozione alla Madonna di Pompei, è giunta la richiesta di un gruppo di ascolto, mentre, da Parigi, KeepLent ha ricevuto il messaggio di una studentessa italiana che vuole diffondere l’iniziativa tra i giovani connazionali che, come lei, risiedono nella capitale francese per motivi di studio.

Numerose richieste sono pervenute anche da Svizzera, Polonia e Romania. Al suo secondo anno, KeepLent ha già raggiunto il traguardo di ben 4.100 iscritti, che hanno ora adottato il canale Telegram. Ogni giorno, a partire dalle 15, il versetto del Vangelo, la nota di commento e il testo (richiesto soprattutto dai non udenti) saranno disponibili sul profilo Facebook, sul canale Youtube della Pastorale Giovanile e sul sito www.pastoralegiovanilepompei.org.

«L’iniziativa - spiega don Ivan Licinio, che guida la Pastorale Giovanile assieme a Vittorio Tufano - è quella di condividere un minuto di riflessione con il Signore, ogni mattina, per cominciare bene la giornata».