A cura di Mario Cardone

Giovedì 25 febbraio, alle ore 11.00, sarà presentata presso il Salone del Ministro dei Beni Culturali e del Turismo in via del Collegio Romano, il grande progetto espositivo ‘L’Egitto a Pompei’.

Con questa iniziativa tre prestigiose istituzioni culturali italiane (Museo Egizio di Torino, Soprintendenza di Pompei, Museo Archeologico Nazionale di Napoli) entrano in sinergia per un grande evento culturale destinato ad entrare nella storia. Il 16 aprile è la data che prevede l’esposizione di reperti a Pompei prevista nella Palestra Grande.

Prima ancora (il 16 marzo) ci sarà l’inaugurazione della mostra Mito e Natura nella piramide, installazione dell’architetto Venezia per la mostra di 20 calchi che attualmente sono stati trasferiti presso la struttura in cristallo e acciaio definita “serpentone”, dove rimarranno presumibilmente per tutta la stagione turistica. Le notizie rappresentate fanno chiaramente intendere che si prevede un 2016 alla grande per Pompei in cui la valorizzazione (tenendo anche conto le strutture (domus e pertinenze che saranno inaugurate per fine restauro) supererà anche i prestigiosi traguardi degli ultimi anni.