A cura di Mario Cardone

In linea con le disposizioni del Ministro dell’Interno in materia di antiterrorismo, la Soprintendenza Archeologica di Pompei migliora in questi giorni il servizio deposito bagagli che è a titolo gratuito e nello stesso tempo obbligatorio a tutela del Monumento e della pubblica sicurezza.

E’ stato rinnovato il deposito all’ingresso di Piazza Esedra. Il servizio è stato spostato in un manufatto di nuova costruzione a poca distanza di quello già operativo. Soprattutto è stato inaugurato a Porta Marina (l’ingresso degli Scavi più utilizzato dai visitatori) un nuovo servizio di deposito bagagli completamente autonomo per il turista, nel senso che non interviene un operatore addetto ai servizi d’accoglienza. In poche parole ci sono dei contenitori di varie dimensioni in cui si può introdurre il bagaglio a mano.

All’atto del deposito bagaglio, la macchina rilascia una ricevuta con un codice di ritiro. Dopo la visita agli Scavi il turista non deve fare altro che digitare il codice su un monitor che trasmette alla macchina-deposito il comando di aprire il vano per il ritiro del bagaglio.

Come è noto la Soprintendenza di Pompei (come tutti i maggiori musei nazionali) ha emesso una disposizione con cui è vietato ai visitatori entrare nel parco archeologico con bagagli a mano. Alla fine il miglioramento del servizio deposito bagagli incentiva l’accoglienza in un quadro di maggior sicurezza per i turisti e di tutela del sito. In pari tempo non è prevista (per il servizio) alcuna maggiorazione del biglietto d’ingresso.

twitter: @MarioCardone2  

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook