A cura di Mario Cardone

Niente lezioni, nella giornata di lunedì 20 febbraio, al plesso "Capone" del II Circolo didattico di Pompei, sito nella traversa del campo sportivo di via Lepanto. All’interno delle classi dell'istituto è stato trovato il finimondo, con banchi e armadi sfasciati da vandali che sono entrati durante la nottata di domenica scorsa nell’edificio scolastico che ospita complessivamente una decina di classi. Rubati numerosi sussidi didattici: due proiettori, 15 tablet, 4 computer e due lavagne multimediali Lim. Sul posto, dopo la denuncia, immediatamente successiva alla scoperta del vile saccheggio, è arrivata ad investigare la Polizia, i cui agenti stanno innanzitutto ispezionando il materiare filmico di qualche negozio della zona per vedere se si riescono a recuperare indizi per appurare l’identità dei malviventi, dal momento che la scuola elementare e materna situata nei pressi del campo sportivo (come quasi tutti gli altri edifici scolastici di Pompei) manca di un impianto di videosorveglianza che potrebbe risultare molto utile anche alla tutela della sicurezza dei ragazzi.

Al momento la direzione didattica della scuola è impegnata a riparare i danni per consentire la regolare ripresa delle lezioni. Riguardo al materiale rubato, «purtroppo i ragazzi saranno costretti a farne a meno per chissà quanto tempo», è la considerazione che arriva dalla dirigente scolastica Anna Maria Cioffi e dal personale docente che era riuscito ad acquistarlo con sacrifici ed economie che ora non sarà compito semplice replicare.     

twitter: @MarioCardone2 

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook