A cura di Mario Cardone

Il sindaco Ametrano rivede la chiusura del cimitero di Pompei per il 2 novembre.

I cittadini pompeiani, specie quelli che hanno qualche caro congiunto, da poco deceduto, dopo aver appreso gli orari di apertura al pubblico del cimitero durante le celebrazioni dei defunti (venerdì 1 novembre 7,45 -17,30 – sabato 2 novembre 7,45 -13), hanno fatto sentire sui social (la piazza virtuale che terrorizza i politici) le loro veementi proteste. Il perché è presto detto: il tempo a diposizione per recarsi ad onorare i cari estinti il giorno della commemorazione dei morti era troppo poco, considerata anche la circostanza che il 2 novembre è a tutti gli effetti un giorno lavorativo.

Considerato lo stato di agitazione generale, che aveva oggettive motivazioni, il sindaco è stato costretto a fare dietro front e ad addivenire ad una regolamentazione più prudente, spostando l’orario di chiusura del cimitero alle ore 17 il giorno del 2 novembre (commemorazione dei defunti) Va anche detto che l’orario accorciato del giorno dei morti era stato fissato originariamente per agevolare le operazioni di pulizia del camposanto alla fine delle due giornate di onoranze funebre previste per le ricorrenze dedicate ai defunti.