Dal 28 aprile al 1 maggio 2018 si svolgerà la “Sagra delle antiche taverne”, organizzata dall’istituto superiore Giovanni Falcone di Licola.

Come nelle precedenti edizioni, sette antiche trattorie verranno allestite nel parco archeologico dell’Istituto, lungo l’antica via Domitiana.

Verrà, inoltre, ricreato un pittoresco villaggio di capanne animato da oltre 300 figuranti in costume, che rievocheranno gli antichi mestieri e prepareranno dei deliziosi cibi della tradizione popolare campana con metodi tradizionali.

Una suggestiva rievocazione di sapori e costumi del Settecento, tra scorci di antica vita quotidiana, danze popolari, venditori ambulanti, e all’ora di pranzo e cena, la folkloristica posteggia dell’antica tradizione partenopea, durante cui i musicanti faranno sosta presso le varie taverne per esibirsi in brevi concerti di musica classica napoletana.

I visitatori potranno osservare dal vivo la produzione artigianale di pasta fresca e di formaggi, degustare a scelta tra circa 35 piatti tradizionali e visitare le serre dell’istituto, che potremmo definire come la bottega dei suoi prodotti biologici.

Le Taverne saranno:  La Taverna del Marenaro - La Taverna dei Poverielli - La Taverna dei Ciceri - La Taverna del Casaro - La Taverna del Chianchiere - La Taverna del Ragù - La Taverna della Fava - La Taverna delle Dolcezze Flegree.

Ognuna con un menù a scelta.