INGREDIENTI: 1 cespo scarola - 4 pomodori secchi sott’olio - 50 gr. olive di Gaeta oppure olive nere o rosatelle - 2 spicchi d’aglio - 1 peperoncino rosso fresco piccante - 1 cucchiaino capperi in salamoia - 2 cucchiai olio extravergine d’oliva - fino o rosa

PREPARAZIONE: 

  1. Taglia la scarola eliminando il torsolo e le foglie esterne molto sciupate. Conserva le foglie esterne più grandi anche se sono dure e spezzale con le mani. Lavala bene sotto acqua corrente fredda e poi sgrondala.
  2. Metti sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e portala ad ebollizione.
    Quando bolle immergici la scarola e lasciala cuocere per 15 minuti.
    Scolala, trasferiscila in un colapasta in modo che sgoccioli bene e lasciala raffreddare.
  3. Nel frattempo taglia a striscioline i pomodori secchi sott’olio e snocciola le olive di Gaeta tagliandole poi a metà.
    Pela gli spicchi di aglio e tagliali a fettine.
    Elimina il gambo ed i semini dal peperoncino piccante e taglialo a rondelle sottili.
  4. Versa l’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente insieme alle fettine di aglio e a quelle di peperoncino. Fai scaldare a fiamma lenta e, quando l’olio extravergine di oliva inizia a friggere, unisci i pomodori secchi a striscioline, le olive di Gaeta e i capperi e lascia insaporire per 5 minuti mantenendo sempre la fiamma bassa e mescolando spesso.
  5. Trascorso il tempo aggiungi la scarola ormai raffreddata, mescola bene, alza leggermente la fiamma e falla rosolare per 5 minuti mescolando spesso ed aggiustando di sale.
  6. Spegni il fuoco, distribuisci la scarola ripassata nei piatti singoli e servi subito in tavola