A cura di Mario Cardone

Tutti i luoghi incantati del Golfo delle Sirene rivivono nei racconti fantastici della tradizione in cui si parla di nobili e ballerine. E’ esemplare il famoso ristorante “Silenzio Cantatore” che, costruito in uno strapiombo eroico nel verde delle colline di San Pietro, proprio nel punto incantato in cui il mare si ricongiunge al cielo creando un “petit paradis”, opera ineguagliabile di un angelo solitario. La splendida Location della costiera amalfitana costruita negli anni 30 permane saldamente nello spirito originario dell’apprezzamento popolare grazie alla qualità “principesca” della sua accoglienza, ideale per gli innamorati di tutte le età. in quella struttura architettata con un gioco di sale, privè ed ampie terrazze arredate dal verde degli agrumeti e la flora mediterranea. E’ consentito ai clienti approdare con le barche private nella spiaggia dell’albergo sempre a disposizione della clientela. L’attualità e data dalla notizia che storia si rinnova ravvivando della leggenda di una “location magica” per cerimonie, eventi e conferenze. Giornate indimenticabili da trascorrere tra mare sole insieme alla cucina d’eccellenza sulla base delle specialità della produzione locale, grazie alla joint venture tra la gestione del ristorante “Silenzio Cantatore” dell’avvocato Achille Morabito e progettualità dello chef Gian Marco Carli del rinomato ristorante “Il Principe” che riguarderà specialmente (ma non solo) la ristorazione, nel quadro della splendida accoglienza del rinomato ristorante di Meta di Sorrento. Mercoledì 6 marzo è stata celebrata con numerosi ospiti l’Open day per celebrare alla grande la novità con cocktail augurale e buffet offerto sulle terrazze di “Silenzio Cantatore” con annuncio alla stampa e alla clientela affezionata della nuova partnership del ristorante “Il Principe di Pompei” guidato dallo chef Gianmarco Carli, giovane talentuoso con un pedigree professionale di tutto rispetto grazie alla tradizione familiare nel settore.