A cura di Nino Vicidomini

Tredicesima edizione del Concerto di Natale con la Nea Mousikè. In fede ad un impegno intrapreso negli anni addietro, la Pro Loco trecasese, in netta sinergia, con l’Associazione Culturale “Logos”, ha promosso ed organizzato l’atteso evento natalizio che ha avuto luogo, in questi giorni di festa, nella chiesa Sant’Antonio di Padova in via Regina Margherita.

Un plauso ai rispettivi presidenti: al dinamico Luigi Trapani e alla encomiabile prof.ssa Lina Lupoli che per l’occasione hanno proposto ad un parterre, sempre più attento ed interessato, un’Associazione che si pone come scopo la promozione e la diffusione della cultura, della musica e dell’arte senza nessun confine di carattere e di gusto, ossia la “Nea Mousikè” diretta dal M° Giovanni Cipriano.

Ed è stata una serata magica all’insegna del bello e del vero introdotta dalla prof.ssa Lupoli e condotta, poi, con gargo e maestria da uno spigliato don Federico Battaglia, parroco della stessa Chiesa. Un repertorio scelto con mirata attenzione alla tematica natalizia, eseguito da veri professionisti quali i Soprani: Cira Borriello, Carmen Caputo, Colomba Carbone, Annarita Colantuomo, Tania Garofalo, Pina Panariello, Cristina Raia, Anna Piergallino e Mariangela Vitulli. I Tenori: Giuseppe Demino, Raffaele Dortucci e Michele Mennella. I Contralti: Consiglia Accardo, Laura Auciello, Raffaella Colaps, Rosalia Cotarelli, Rosa Ferrandino, Raffaella Pastore e Concetta Sannolo. I Bassi: Luigi Ascione Gennaro Cerreto, Giuseppe Gargiulo, e Aldo Pastore. Scroscianti applausi alle singole esecuzioni ed un reverendo omaggio, alla conclusione, col pubblico in piedi per lunghi minuti di acclamazione alla intera compagine corallina.

Oltre allo stuolo di eleganti signore e all’alitare di fragranze di pregiati profumi, c’era il sindaco Raffaele De Luca accompagnato dalla sua gentile consorte e la sua prole che dopo aver portato il saluto ai numerosi convenuti ha speso parole di elogio e di ringraziamento ai fautori del ricordevole evento. Ringraziamenti al maestro Giovanni Cipriano e all’intero coro sia da parte della prof.ssa Lupoli che dal presidente Trapani, qualche omaggio floreale e conclusione della serata con un drink party nella sala biblioteca attigua alla chiesa.