A cura di Mario Cardone

Sono stati disattesi gli accordi presi per consentire la ripresa del mercato settimanale del quartiere di via Aldo Moro a Pompei, con il risultato del permanere del divieto, precedentemente deliberato e poi sospeso, fino a quando saranno ultimati i lavori di restyling di uno spazio aggiuntivo capace di contenere quaranta banchi di vendita. Il tutto per motivi di sicurezza e difesa ambientale.

Il Comune ha formalmente denunciato la mancanza del rispetto degli accordi precedentemente presi con i rappresentanti di categoria mentre sul fronte opposto gli operatori commerciali (che si erano presentati tutti per avviare commercio con banco di vendita) hanno smentito di aver preso accordi formali annunciati con il comunicato ufficiale del Comune di Pompei alla stampa.

Stamattina si è svolta una nuova manifestazione degli assegnatari degli spazi al mercato comunale di Pompei, che da via Aldo Moro si è diretta al Municipio di Pompei ma non c’è stato nessun incontro tra le parti (associazioni di categoria ed amministrazione comunale) dal momento che evidentemente è venuto meno il rapporto di fiducia reciproco.

A questo punto non resta (per i cittadini ed i clienti del mercato) che attendere la fine dei lavori di sistemazione dello spazio aggiuntivo all’area mercato, che l’ufficio tecnico aveva promesso di portare a termine entro un mese. Il tutto, naturalmente, a meno di nuovi colpi di scena.     

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook