A cura di Mario Cardone

L’amministrazione comunale di Pompei cerca sponsor per trovare i soldi per completare l’arredo dello stadio Bellucci che, dopo anni di attesa per un cantiere che ha incontrato più di un ostacolo e soste dovute all’esaurimento dei finanziamenti, sembra essere finalmente arrivato nella fase della fine dei lavori. Naturale, a questo punto, che il Comune intenda darsi delle regole per l’utilizzo, in proprio o con concessione a terzi, dell’impianto comunale.

L’iniziativa (attualmente in esame della prima commissione) rientra tra le regole alla base della gestione e dell’utilizzo del nuovo campo sportivo e delle palestre delle scuole che parimenti (entro precisati limiti) possono essere aperte ad associazioni che ne fanno richiesta. Il Comune di Pompei può rilasciare con atto amministrativo la concessione in uso, continuativo o temporaneo, degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche ai diversi soggetti aventi sede sul territorio comunale, come, per esempio, le associazioni senza scopo di lucro, aggregazioni spontanee di cittadini ed imprenditori privati con finalità di lucro.

E’ prioritaria nella concessione delle palestre la localizzazione pompeiana dei richiedenti e l’iscrizione nell’apposito albo comunale delle associazioni. E’ prevista dal regolamento una precisa procedura di assegnazione che prevede dei criteri di prelazione sulla base del tipo di attività (dilettantistica o professionistica) e della ubicazione a Pompei dell’associazione richiedente l’uso della struttura sportiva.

L'ufficio competente del Comune provvederà a pubblicare mensilmente sul sito istituzionale il calendario dell’utilizzo dell’impianto da parte dei singoli richiedenti autorizzati. E’ prevista nel regolamento la possibilità di affidare a terzi la gestione degli impianti nel caso tale attività non rivesta rilevanza imprenditoriale. In questa circostanza, la concessione deve prevedere un preciso iter burocratico e deve essere sottoposta a precise regole, così come la procedura di concessione ha a sua volta regole, costi e modalità da rispettare.

Nel caso, invece, di rilevanza imprenditoriale della concessione, oltre al quadro economico di riferimento dell’atto pubblico che deve prevedere canoni, durate, garanzie ed attribuzioni dei costi di gestione, deve anche essere precisata espressamente la riserva per le attività sportive patrocinate dall’Amministrazione comunale di Pompei.