A cura di Mario Cardone

Dal 10 dicembre prossimo il Parco Archeologico di Pompei cambia... pagina. Da lunedì data sarà infatti avviato il nuovo sito web del Parco con una veste grafica ed una navigabilità migliorata insieme all’accessibilità per gli utenti e al più ricco contenuto di informazioni, immagini e video dei monumenti e delle iniziative del Parco insieme a quelle culturali, le inaugurazioni di mostre e i grandi eventi di comunicazione ufficiale di nuove scoperte scientifiche. Fino ad oggi il sito del Parco Archeologico di Pompei è stato un pozzo di conoscenza relativamente alla sua organizzazione, la sua storia e il suo divenire. Dal 10 si rinnova mantenendo inalterato l’indirizzo www.pompeiisites.org nelle due versioni in italiano e inglese, prevedendo in aggiunta una landing page con le informazioni di base in ulteriori 7 lingue (tedesco, francese, spagnolo, russo, portoghese, giapponese e cinese) con le informazioni in evidenza su Pompei e sui cosiddetti siti minori quali Reggia di Quisisana, Polverificio Borbonico, Villa Sora e Longola, che insieme a Stabiae, Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale, sono nella competenza del Parco Archeologico di Pompei.

La novità più importante del nuovo portale è la mappa interattiva dell’area archeologica di Pompei, facilmente navigabile sia da mobile che in versione desktop, con aggiornamenti in tempo reale sulle aperture e gli orari delle domus, foto e descrizione degli edifici e la possibilità di potersene servire come guida mobile per orientarsi facilmente all’interno degli scavi.

Un vero è proprio navigatore per muoversi agevolmente negli Scavi di Pompei nell’ottica dell’attenzione che l’Ente Parco sta riservando all’accessibilità degli utenti di ogni categoria.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook.