A cura di Mario Cardone

E’ stato individuato ed arrestato dai carabinieri di Pompei il malvivente che il 19 maggio scorso, in Piazza Falcone e Borsellino, alle ore 13.00 circa, rubò il navigatore satellitare dall’automobile di un turista, asportandolo dal cruscotto, dopo aver danneggiato la portiera per penetrare nel vano interno dall’interno della Fiat Panda nuovo modello di proprietà del malcapitato che era di transito a Pompei.

Il ladro, pregiudicato di origine napoletana, aveva intenzione di prendere di più tanto è vero che si era trattenuto all’interno del veicolo cercando di asportare altri oggetti.

Nel frattempo però era tornato indietro il proprietario della Panda che ebbe la prontezza di annotare il numero di targa del veicolo, guidato da un complice, nei cui confronti sono ancora in corso indagini per fargli subire la stessa sorte del compare che è attualmente sotto custodia.

Alla fine il tempestivo  intervento dei carabinieri di Pompei comandati dal maresciallo capo Tommaso Canino, ha consentito di raccogliere inoppugnabili prove sul furto con scasso messo a segno dal delinquente che è stato anche formalmente riconosciuto dalla vittima.

L'uomo, che già aveva in atto l’obbligo di presentazione per un precedente furto commesso a Napoli con la stessa tecnica, è attualmente agli arresti domiciliari. Sarà sentito dal Gip.

L’operazione dei carabinieri rientra in una costante attività di contrasto dei furti nel centro turistico di Pompei a difesa del patrimonio e dell’integrità fisica dei turisti. Attività che sarebbe notevolmente agevolata se il Comune si dotasse di una rete efficiente di videosorveglianza.

twitter: @MarioCardone2  

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook