A cura di Mario Cardone

 

 

 

Il clima nazionale di preoccupazione per la sicurezza degli edifici pubblici e segnatamente degli edifici scolastici (dopo il triste riscontro dei danni del terremoto del Centro Italia), impone la priorità nelle iniziativa amministrativa del nuovo commissario prefettizio di Pompei, Donato Cafagna, che ha indirizzato i primi provvedimenti verso la tutela della sicurezza dei cittadini e del patrimonio scolastico comunale.

Riguardo alla Protezione Civile, Cafagna ha conferito al funzionario del comando dei vigili urbani, Ferdinando Fontanella (che è investito, con il grado di tenente, in via provvisoria del ruolo di vice comandante del corpo di Polizia Municipale) la direzione del corpo di Protezione Civile locale che ha un organico di pochi effettivi integrato da un cospicuo numero di volontari.

Per quanto attiene alle scuole (in riferimento alla stabilità degli edifici), c’è stato alcuni giorni fa un incontro con tutti i dirigenti scolastici ubicati nel Comune di Pompei per fare il punto su sicurezza dei ragazzi e criticità degli edifici scolastici che, ad onor del vero, risultano tutti formalmente a norma di legge, anche se le recenti verifiche alla prova degli ultimi terremoti hanno dimostrato che i collaudi effettuati non si sono poi genuini ed efficaci.

Come in ogni inizio di anno scolastico, sono state eliminate le erbacce negli spazi esterni agli edifici scolastici dove spesso i ragazzi trascorrono molte ore di educazione fisica. Il quadro generale del comparto si è presentato alla fine positivo perché nelle varie gestioni municipali l’educazione scolastica ha rappresentato sempre una priorità. Uniche realtà da migliorare sono rappresentate dalla scuola media Celentano e dalla Matteo Della Corte 

twitter: @MarioCardone2  

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook