A cura di Mario Cardone

Era stato arrestato dai carabinieri di Pompei qualche giorno fa per il furto di alcune bottiglie di alcolici all'interno del centro commerciale Auchan.

Successivamente, grazie ad indagini incrociate con altre evidenze giudiziarie e di polizia, si scopre che G. B. D. M., 50enne residente a Castellammare di Stabia, è un delinquente incallito. I suoi reati sono reiterati, principalmente commessi all’interno di supermercati dell’area vesuviana-stabiese. Ora l’uomo è stato messo agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nel frattempo i carabinieri di Pompei, sotto il comando del maresciallo capo Tommaso Canino, stanno indagando per scoprire se l'uomo ha qualche ricettatore alle spalle perché se ruba frequentemente bottiglie di alcolici per rilevanti importi o è un alcolizzato o c’è qualcuno che gli commissiona il furto.

A titolo di cronaca  il 50enne è stato prima beccato dai carabinieri di Pompei dopo aver “prelevato illegalmente” dall'Auchan liquori per 200 euro nel settembre del 2016.  A quell’epoca è stato scoperto che il malvivente aveva commesso il furto in regime di arresti domiciliari, misura restrittiva relativa ad un precedente furto commesso a Castellammare di Stabia nel mese di giugno scorso.

Nel frattempo anche i carabinieri di Gragnano hanno provveduto ad arricchire il dossier del ladro di alcolici con due furti da lui messi a segno ai danni dei magazzini Conad di Gragnano per l’importo complessivo di 500 euro.

A tutto questo si aggiunge un’altra accusa che riguarda il furto con destrezza del portafogli di una commessa della Conad di Pompei, all'interno del centro commerciale La Cartiera.

Evidentemente una variante in corso d’opera. A parte i documenti della commessa il portafogli conteneva circa 100 euro.  

twitter: @MarioCardone2 

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook